Parte 1: Tornitura di particolari semplici: qual è la programmazione più efficiente?

La programmazione conversazionale disponibile nei CNC Fagor è oggi una metodologia di programmazione molto comune. Il principale vantaggio è di offrire all’operatore la possibilità di creare programmi a bordo macchina in modo rapido e intuitivo: con la programmazione conversazionale Fagor, il tempo medio di programmazione di un ciclo è inferiore a un paio di minuti.

Per utilizzare il linguaggio conversazionale di Fagor, non è necessario avere conoscenze di programmazione. Il passaggio dal disegno alla lavorazione viene eseguito in modo agile e intuitivo in pochi passaggi.

La programmazione si basa su cicli “precotti” in cui il programmatore deve solo completare alcuni dati tecnologici del pezzo da lavorare (dimensioni, avanzamento, utensili, …).

La simulazione consente poi di verificare se il ciclo ha errori di programmazione o se mancano informazioni: in caso di errore, il CNC darà un avviso, offrendo anche un help per risolverlo.

Il CNC Fagor include una gamma di cicli di lavorazioni molto estesa, a partire dalle operazioni di base, come sgrossatura, smusso e raccordo, fino alle operazioni di lavorazione più complesse:

  • Cicli di fresatura su tornio, nei piani di lavoro ZC,YZ, XC y XY.
  • Cicli di filettatura specifici per il settore petrolifero, anche con la ripresa del filetto
  • Cicli di fresatura riportati su assi rotativi (cilíndrica o su faccia del cilindro)
  • Cicli utente/costruttore: possibilità di integrazione di cicli custom, realizzati dal costruttore macchina o dal cliente stesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *