Fabbricazione Additiva, Le nuove tendenze della produzione

L’industria additiva ha fatto parte di quella che viene chiamata la «Quarta Rivoluzione Industriale».Il costante aumento dei costi delle materie prime e la necessità di creare strutture sempre più complesse hanno creato la necessità di cercare alternative alla fabbricazione di parti in modo «sottrattivo» o mediante fresatura.

Fin dagli albori dell’industria additiva, e guardando avanti ai bisogni dei clienti, Fagor Automation ha l’obiettivo strategico di essere sempre all’avanguardia. Per questo motivo ha investito e continua ad investire in ricerca e sviluppo, creando partnership con Centri Tec-nologici e aziende per sviluppare applicazioni speciali e dominare le tecniche di controllo delle variabili utilizzate durante i processi additivi (temperatura, materiali, velocità, ecc.). Questo ci ha permesso di essere l’unico produttore di CNC presente alla ultima edizione di FORMNEXT, la fiera di settore più importante al mondo, tenutasi a Francoforte, in Germania.

Poiché si tratta di un’industria in costante crescita, vi è una certa preoccupazione per i modelli o tipi di macchine che il mercato ri-chiederà a medio termine, anche se le macchine “ibride” (tecnologia additiva-sottrattiva) sono la ragione dell’investimento di molte aziende rinomate che utilizzano diverse tecnologie (LMD, SLM, WAAM, ecc.). Questo è il motivo per cui l’esperienza di Fagor Automation nei sistemi di controllo ci rendono il partner perfetto per le aziende che vogliano muoversi in questo settore.

L’Additive Manufacturing Pack per il CNC Fagor 8065 è il sistema più aperto sul mercato, in grado di controllare e ottimizzare in modo intelligente i processi di produzione. I CNC Fagor possono essere facilmente configurati per macchine multitasking, che poi è il caso della maggior parte delle macchine additive del set-tore meccanico. Nonostante tutti i vantaggi che la tecnologia additiva offre, non è ancora stata raggiunta una qualità superficiale sufficiente per molte necessità; e questo è il motivo per cui molte macchine devono incorporare anche.

Tra le molteplici funzionalità incorporate nel pac-chetto additivo Fagor, spicca il fatto di essere un sistema aperto e multi-processo, le tabelle tecno-logiche per la gestione delle variabili di processo, il controllo della potenza del laser (analogico o PWM) e il controllo di processo a loop chiuso.

Nei prossimi anni, le tecnologie sottrattive e addi-tive coesisteranno come processi complementari per la maggior parte delle applicazioni; ma già oggi Fagor Automation è pronta a fornire solu-zioni a entrambe le tecnologie, separatamente o per una perfetta combinazione delle due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *